cast-detail

Gatti Paolo

Di formazione attoriale, studia recitazione con G. Diotajuti a Roma, perfezionandosi con l’attore Paolo Ferrari. Si avvicina successivamente al Canto, dapprima nel mondo del Musical e poi in quello operistico, conseguendo il diplomino al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone. Attualmente sta completando il corso di studi sotto la guida del maestro Aldo Frattini.
Come attore ha al suo attivo vari spettacoli, tra cui: L’uomo dal fiore in bocca, La Patente e Lumie di Sicilia di Luigi Pirandello, per la regia di Francesco Sala. Il Decalogo, progetto teatrale sui Dieci Comandamenti a cura di Stefano Alleva e andato in scena al Festival dei due Mondi di Spoleto. Nel musical ha preso parte a vari allestimenti, tra cui: Salvatore Giuliano, di Dino Scuderi, regia di Giampiero Cicciò, andato in scena in Sicilia nell’estate 2011.
Siddharta, di Isabella Biffi e Fabio Codega, con la partecipazione musicale de I Nomadi, in tournè tra il 2012 e il 2015 in Italia, Francia, Stati Uniti e Scozia. Il Conte di Montecristo, di Robert Steiner e Francesco Marchetti, regia di Gino Landi. In Opera, ha debuttato ufficialmente lo scorso novembre in Tosca, per la regia di Cristina Mazzavillani Muti, all’interno della Trilogia d’ Autunno al Teatro Alighieri di Ravenna. Precedentemente è stato Fiorello ne Il Barbiere di Siviglia, Benoit e Alcindoro ne La Boheme e Il Barone in Traviata, in allestimenti nati per finalità scolastiche.
Data la sua formazione attoriale e in base alle sue caratteristiche vocali, predilige tutti quei ruoli cosiddetti di “carattere”, quali appunto quelli sopracitati.